Get Adobe Flash player

Domande & risposte

7 Novembre 2013 – Vorrei sapere se avete anche una pagina Fb, leggo da un po’ sul vostro blog, molto interessante. Spero di potermi organizzare un giorno e frequentare i vostri corsi. Grazie – Antonella

Su facebook abbiamo una pagina per Feltrosa, la conferenza dei feltrai ed un gruppo: Feltro, feltrosa e feltrosiani. Non abbiamo gruppi di tessitura, ma in ogni caso è attivo un nostro profilo, Coordinamento Tessitori, a cui, ovviamente, è possibile chiedere l’amicizia!

—–

10 Ottobre 2013 – Sono Rosaria , cerco qualche rivista sul rimettaggio a colori. Mi potete suggerire qualcosa? Grazie! 

Per quel che riguarda l’uso del colore ci sono molti libri, ma sono in lingue straniere, l’unico stampato in Italia che mi venga in mente è L’intreccio e il Colore nei tessuti a due e a quattro licci, di Martha Niewenhuijs edizioni Il Castello.

—–

24 Settembre 2013 . Lavoro in un Centro Diurno per adulti disabili e con loro da anni lavoro nel laboratorio di tessitura. Sino allo scorso anno prendevo i filati da tessitura presso una ditta della Sardegna che però nel frattempo ha chiuso, ho svolto varie ricerche ma non riesco a trovare il filo di lana per l’ordito che deve essere abbastanza robusto e quindi non sottile. Per ora ho trovato il filato per tessere ma non hanno un filo con le caratteristiche giuste per l’ordito.Potete aiutarmi? Vi ringrazio P.S. lavoro con un telaio a due licci con leva

Di filati in lana adatti ad ordire ne produce la ditta sarda citata di seguito (Cocco Crabolu) che dovrebbe essere ancora in attività. Va ugualmente bene un filato a due capi in lana di quelli prodotti dal Lanificio Giannini di Cutigliano (PT) 0573.68138/68480 oppure 338/6804788, o del cotone detto ‘povero’ o ‘cotone america‘ prodotto ad esempio dalla ditta Campolmi di Firenze.

—–

14 Gennaio 2013 – Buon giorno, sto cercando dei filati come lino, cotone, lana da tessere, solo che avrei bisogno di filati con una tracciabilità, almeno sapere da dove provengono. Spero che potete aiutarmi. Grazie e buon lavoro. Chiara

Immagino che abbia necessità di filati bio o di origine certificata. Per quel che riguarda i filati di lana, che sono di produzione europea e nazionale la cosa è abbastanza semplice: provi a contattare Cocco Crabolu (filati in lana sarda, adatti a complementi d’arredo, tappeti ed arazzi). Per filati più fini l’allevamento la Porta dei Parchi la Filatura di Chantemerle oppure WoolBox o il lanificio Giannini di Cutigliano allo 0573/68480 o 338/6804788.

—–

18 Settembre 2012 – Buonasera, ho da poco terminato un  corso a Milano di tessitura con telaio da tavolo a pettine liccio. Ho un telaio da 60 cm sto sperimentando da sola. Per il momento ho fatto sciarpe a pizzo bouquet in kid mohair. Vorrei qualche “ricetta” per le mie possibilità di principiante sui tessuti lanciati e tessuti broccati . Non sono amante del computer e quindi chiedo se c’è una rivista specifica con illustrazioni adatta al mio attuale bisogno. In attesa ringrazio, Margherita – Verona

Ricette per il pettine liccio non ne abbiamo compilate al momento. Riviste? esistono Handwoven negli USA e Vävmasinet in Svezia, credo che la rivista svedese abbia anche una traduzione in inglese. Il pettine liccio prevede solo la tessitura della tela e la creazione di motivi a fili contati (sollevando a mano de fili). Esiste un libro scritto da Betty Linn Davenport che si intitola Hands on Rigid Heddle Weaving, acquistabile su Amazon.
Afferma di non amare internet: in ogni caso segnalo che esiste molto materiale su youtube che potrebbe fare al caso suo.

45 risposte a Domande & risposte

  • stefania scrive:

    Salve sono Stefania e scrivo dalla Sicilia…tempo fa scrissi su face chiedendo se qualcuno conosceva o aveva un attrezzo per rifinire le frange di una sciarpa. Mi ricordo che un collega mi indicò un sito dove vendono questi attrezzi, presi l’indirizzo ma l’ho perso…potete aiutarmi?

    Grazie…Stefania

  • stefania scrive:

    Grazie Eva…speriamo…

  • ELISABETTA scrive:

    Buongiorno,
    spero sia lo spazio esatto per questa mia richiesta…
    Sto cercando dei testi sulla tecnica (e storia) della tessitura a telaio ed arazzo.
    Se fosse possibile avere una bibliografia, rigrazio.
    Elisabetta

  • Ida Consoli scrive:

    buongiorno, non so se potete aiutarmi, io lavoro in un Centro Diurno per adulti disabili e con loro da anni lavoro nel laboratorio di tessitura. Sino allo scorso anno prendevo i filati da tessitura presso una ditta della Sardegna che però nel frattempo ha chiuso, ho svolto varie ricerche ma non riesco a trovare il filo di lana per l’ordito che deve essere abbastanza robusto e quindi non sottile. Per ora ho trovato il filato per tessere ma non hanno un filo con le caratteristiche giuste per l’ordito.Potete aiutarmi? Vi ringrazio
    P.S. lavoro con un telaio a due licci con leva

    • Nel nostro sito fra i links, scorrendo la tendina, trovi Fornitori di filati. Oltre alla Ditta storica di Firenze Campolmi, trovi Giuseppe Chiappa di Bergamo e Silio Giannini se li contatti tutti ti invieranno dei campioni sui quali verificare quali filati sono più adatti per le tue esigenze. Buon lavoro!

  • Patrizia scrive:

    ciao a tutti, mi sono trasferita da poco a grottaferrata (RM). Sapete indicarmi un negozio che venda attrezzatura per tessitura su Roma?
    Grazie!
    Patrizia

    • Nel nostro sito se fai scorrere la tendina Links puoi accedere ad un elenco di fornitori di telai, normalmente nei rispettivi siti si possono trovare anche attrezzature di cui effettuare un ordine via e-mail. Alcune minime attrezzature sono anche in vendita nei negozi che vendono macchine per la maglieria.

    • Eva Basile scrive:

      sfortunatamente le attrezzature per tessere, esclusi i filati, non si trovano comunemente in vendita al dettaglio e molti sono costretti a fare ordini online o aspettare un salone o un evento collettivo per informarsi e vedere i materiali prima di decidere per l’acquisto.
      Al centro di Roma si trova la scuola delle Arti Ornamentali “San Giacomo” del Comune di Roma (Fermata Metro Spagna) Via S. Giacomo, 11 Roma tel 06 36001843 (orario 16-18) dove può incontrare molte persone impegnate in tessitura.

  • veronica scrive:

    salve,
    sono Veronica restauratrice di tessuti, ora vorrei approfondire questo argomento e impegnarmi anche nella tessitura.
    mi puotete indicare corsi di tessitura a Napoli o in generale in Campania.
    grazie

  • esiste un filato di lana razza Brogna della Lessinia

  • Matteo scrive:

    Ciao,
    mi sono trovato tra le mani un buon telaio da tavolo. Potreste consigliarmi un manuale, un video molto preciso, un file da scaricare con una spiegazione netta e chiara su come si arma il telaio, preparando l’ordito?
    La teoria ce l’ho, ma la pratica…E’ un telaio con pettine da 70 cm, quindi per essere da tavolo è molto grande

  • Matteo scrive:

    Grazie Eva, libro trovato con successo! Mi hanno anche consigliato ‘Learning to warp your Loom’, di Joanne Hall, ma credo sia un libro mai arrivato in Europa..

    • Eva Basile scrive:

      Di letteratura in inglese se ne trova tanta. Molto più difficile che un editore italiano creda nella manualistica per l’artigianato (a parte quello spicciolo hobbistico). Temo che si veda davvero poco.
      Come associazione stiamo pensando di scrivere dei manuali pratici. Per ora abbiamo iniziato con un piccolo volumetto sull’orditura diretta del telaio a pettine-liccio.
      Ci vuole molto lavoro, sia a scrivere che ad illustrare un manuale di tessitura!

  • Matteo scrive:

    Ho trovato il libro di Martha Niewenhujis, Tessere a Mano, è molto buono, grazie!
    Immagino che sia un lavoraccio fare dei manuali, se serve ho un minimo di esperienza di scrittura e editing, e so tradurre dall’inglese. Posso dare una mano anch’io, mi farebbe piacere!

  • ada scrive:

    buonasera Eva,
    vorrei sapere se il “volumetto sull’orditura diretta del telaio a pettine-liccio” di cui parla è disponibile su internet, o altrimenti, dove acqistarlo.
    grazie

  • Annalisa Galli scrive:

    Vorrei sapere come fare per avere il ‘volumetto sull’orditura diretta del telaio a pettine liccio’ e quanto costa.
    Grazie saluti

    Annalisa Galli

  • Claudia scrive:

    Ciao a tutti,

    vorrei acquistare, USATA, una delle macchine olandesi GrooVi (sono per il felting). Il modello che m’ interessa è il “GROOVI 1000”.

    Aspetto fiduciosa….

  • Maurizio Tocco scrive:

    Sono un appassionato di tessitura e dopo aver sperimentato su telaio a 4 e 8 la tessitura prevalentemente con filati di lana, ora sto cercando filati di seta per le mie sperimentazioni tessili “più raffinate”. Ma finora ho solo trovato venditori all’ingrosso e non mi serve acquistare diversi kilogrammi di seta dello stesso colore, ma vorrei diversi colori. Sapete darmi delle indicazioni in merito? Ve ne sono davvero grato e buona tessitura a tutti

    • Se lei guarda nel nostro sito nella pagina Tam Segnala – Fornitori filati potrà vedere alcune ditte fra le quali la Ditta Ongetta di ponte di Piave specializzata nella commercializzazione di filati di seta che dovrebbe vendere anche a privati,provi anche Campolmi di Firenze.

  • Maurizio Tocco scrive:

    Grazie Sig. Giampaolo. Ho preso contatti con la ditta Ongetta sono stati molto disponibili alle mie richieste. Credo di aver trovato ciocche da diverso tempo sto cercando. Grazie ancora della sollecitudine alla risposta del mio questo. A presto

  • Simona Bernardini scrive:

    sto cercando un telaio da tavolo, possibilmente con relativi attrezzi per la filatura della canapa (pettini di varia grandezza, fusi, conocchia, etc)

    • Nel menu Tessereamano – annunci ci sono indicazioni di telai in vendita, così pure tra i fornitori di telai e accessori ci sono indicazioni di venditori di filatoi (mulinelle) ce n’è uno a Limena (PD). Si trovano anche filatoi usati nei mercatini dell’usato. Qualora non trovassi niente possiamo inserire la tua richiesta fra gli annunci ma prima verifica. Gianpaolo Dal Maso

  • Elisa scrive:

    Salve! Cerco un telaio da campionatura, a 8licci possibilmente, anche usato. Dove posso acquistarlo? Ne approfitto anche per chiedere un consiglio: In vista della tesi (presso l’accademia di belle arti di Brera), sto cercando di programmare un periodo si tirocinio presso un atelier d’artista tessile o un ente europeo che si occupa di textile-fibert art. Avete dei consigli da darmi? Quali paesi europei sono più interessanti per questa disciplina? Grazie.

    • Eva Basile scrive:

      per l’acquisto dei telai prova a dare un’occhiata alla pagina http://www.tessereamano.it/tessereamano/annunci/
      per quel che riguarda un tirocinio non saprei. In Polonia c’è una lunga tradizione di arazzeria artistica, so che Federica Luzzi (un’artista italiane tra le più valide della sua generazione) è stata più volte in quel paese per specializzarsi. Il centro principale dovrebbe essere Lodz, città in cui si svolge anche uno dei principali eventi sul tema, in Europa.
      Per quel che riguarda l’ente, a livello storico certamente l’istituzione più importante è la Fondazione Toms Pauli di Losanna (Svizzera), ma non ho idea se abbiano attività e se accolgano tirocinanti (ci proverei in ogni caso).

  • Fabrizia Rondelli scrive:

    Cerchiamo tessitore o tessitrice disponibile ad affiancarsi ai nostri educatori e ragazzi con autismo per offrire competenza in materia di tessitura a mano. La nostra Associazione lavora ormai da anni in questo ambito con risultati sorprendenti ma ciò di cui abbiamo bisogno è di una persona che diventi referente del progetto per portarlo avanti insieme a noi possibilmente non a costi esorbitanti in quanto lavorando nel sociale è sempre più difficile trovare contributi pubblici e attualmente sono le famiglie che devono farsi carico dei costi. Per contatti potete scrivermi a fabronda@gmail.com. Grazie a tutti e tutte.

    • Eva Basile scrive:

      ho provato a consultare il sito ‘ortica.org’ per capire in quale città operi e in che zona d’Italia volete coinvolgere un tessitore. In assenza di questo dato ci risulta difficile coinvolgere i nostri soci, come risulta difficile a potenziali interessati contattarvi

  • Fabrizia Rondelli scrive:

    la zona in cui operiamo è Milano zona sud est fermata metropolitana rossa gorla

  • letizia scrive:

    Buongiorno,

    Ho comprato on line una macchina da maglieria silver reed; sto avendo molta difficoltà a trovare un insegnate che possa spiegarmi qualche punto.
    C’ è la possibilità che qualcuno possa darmi qualche lezione a pagamento?
    vivo a Milano

    grazie

    letizia

    • Ho chiesto informazioni a delle insegnanti di tessitura e maglia che lavorano e vivono a Milano, non appena mi risponderanno Le farò sapere. Conosco anche delle persone che lavorano con la macchina da maglieria ma sono in zone più lontane da Milano. Spero di poterle dare informazioni utili. Gianpaolo Dal Maso

  • Maurizio Tocco scrive:

    Buongiorno e vogliate scusare la mia richiesta.
    Siccome qualche anno fa ho avuto, da parte vostra solleciti e utili suggerimenti, ora torno con la richiesta per evere un’altra informazione.
    Sono appassionato di tessitura, è il mio hobby preferito! Dopo aver sperimentato la tessitura su pettineliccio tubolare ora possiedo due telai professionali a 4 e 8 licci sui quali ho tessuto, a parer mio, pregiati tessuti in seta pura con i quali ho confezionato abiti liturgici che abitualmente indosso (essendo un prete!). Ora rivolgo a voi una domanda: mi sto cimentando con lavori di broccato con la tecnica dei liccetti e con la tessitura a tavolette ma, ahimè, non riesco a trovare filati in oro (non pretendo oro zecchino!) se non i gomitoli di filo dorato a catenella che non si confanno ai miei lavori. Sapreste indicarmi dove posso trovare questo genere di filati?
    Grazie Maurizio Tocco

    • Eva Basile scrive:

      Vi sono un paio di produttori di filati in argento dorato, uno è la ditta lionese Carlihan.
      Altra soluzione, se servono filati di minor pregio, è la ditta Ledal.
      Credo che per acquistare presso entrambe occorra possedere una p. iva.
      Cordiali saluti,

  • Caterina Brero scrive:

    Buongiorno. Con alcune volontarie vorremmo mettere su un piccolo laboratorio di tessitura dove far lavorare donne che producano sciarpe, stole ed altro da vendere dopo aver perso il lavoro, dando loro una nuova opportunità di lavoro. Alcune di noi hanno già cominciato a produrre, dopo aver seguito appositi corsi. La nostra maggiore difficoltà sta nel trovare filati in Rocca da impiegare nelle nostre lavorazioni. Potete darmi delle indicazioni in merito? Grazie per il vostro interessamento. Caterina Brero – Bra (Cn)

    • Gentile Caterina nel nostro sito, c’è una pagina appositamente dedicata ai fornitori di filati, sia commerciali che artigianali, spero che le possa essere utile, ecco il link: http://www.tessereamano.it/tam-segnala/fornitori-filati/ in ogni caso la vostra strada non è semplice, cercate di produrre con dei buoni filati almeno quando siete abbastanza sicure delle abilità acquisite dalle volontarie. Buon lavoro. Gianpaolo Dal Maso per Coordinamento Tessitori e rivista TessereAmano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *