Get Adobe Flash player

Aiutatemi ad aiutare

telaio

foto Megan Squire, Creative Commons, particolare

Qualche giorno fa è arrivata una telefonata, seguita da una email. 

Ci veniva chiesto se sia possibile trovare un telaio da utilizzare con bambini disabili, in comodato, in prestito o, addirittura donato. In passato è capitato più volte che qualche telaio inutilizzato trovasse nuova sede e mani laboriose: potrà succedere ancora, ne sono sicura, è per una buona causa.
Potete contattarci tramite il sito e provvederemo ad inoltrare.

Sono mamma di una figlia disabile e Presidente dell’Ass. Abilmente (disabili). Desidero fortemente insegnare l’arte del tessere ai ragazzi disabili: è un sogno che ho nel cuore.
I ragazzi hanno già avuto esperienza con dei telai cornicetta e sono entusiasti! non ho fondi e vi contatto per chiedere se sia possibile trovare un telaio da usare nelle nostre attività. 

Posso garantire tutta la legalità: ho la sede sociale in una Scuola.  AIUTATEMI AD AIUTARE, non ho fondi per acquistarne, ma la gratitudine arricchisce la vita e fa vivere più sereni.
Non tutti siamo NORMALI ognuno di noi cammina in maniera diversa, quindi siamo tutti diversi.
Ricordo il discorso del Papa in Arzebaigian: “Ogni tappeto, voi lo sapete bene, va tessuto secondo la trama e l’ordito; solo con questa struttura l’insieme risulta ben composto e armonioso. Così è per la vita cristiana: va ogni giorno pazientemente intessuta, intrecciando tra loro una trama e un ordito ben definiti: la trama della fede e l’ordito del servizio. Quando alla fede si annoda il servizio, il cuore si mantiene aperto e giovane, e si dilata nel fare il bene. Allora la fede, come dice Gesù nel Vangelo, diventa potente e fa meraviglie. Se cammina su quella strada, allora matura e diventa forte, a condizione che rimanga sempre unita al servizio

Concludo con la speranza e la certezza che il bene esiste
Elisabetta

 

5 risposte a Aiutatemi ad aiutare

  • claudia scrive:

    Buongiorno,
    ho trovato casualmente questo annuncio e vedo che è di più di un anno fa..ma provo lo stesso non si sa mai..
    L’associazione di cui faccio parte (Micaela ONLUS) sta dismettendo l’uso di uno dei suoi telai e cerca realtà no-profit interessate all’acquisizione, a fronte di una semplice offerta​.
    E’ un telaio verticale costruito artigianalmente, semplice, a 2 licci e misura 180×200 h x 90 cm per una lavorazione di 130 cm massimo in larghezza. Si trova ad Arluno (provincia di Milano).
    Se siete interessati o conoscete realtà interessate posso inviare foto e dare maggiori dettagli.
    Grazie
    Claudia

  • chiara scrive:

    Ciao, sono Chiara lavoro da 25 anni in un centro diurno onlus per diversamente abili, la mia passione é il rcamo e la tessitura con telai a leve a pedali e a licci. Trasmetto questa arte da anni e ho trovato con il tempo un valido metodo per far apprendere facilmente le varie fasi.
    La mia soddisfazione è vedere quella luce brillante negli occhi deii ragazzi quando dicono l’ho fatto tutto io, anch’io so fare.
    Vi assicuro che é una bellissima attività di memoria di precisione e di fine motricità manuale anche se ha sequenze ripetitive. Valido per ragazzi e adulti.

    • Eva Basile scrive:

      Grazie Chiara per questa testimonianza:
      è vero, anche io ho fatto questa esperienza, chiunque: abile, diversamente abile, bambino, anziano, ricava grandi soddisfazioni quando vede il tessuto crescere, trama dopo trama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *