Get Adobe Flash player

Archivi del mese: dicembre 2014

Nasce il gruppo Tessitori Calabria

sede-CT-CalabriaNei locali del Museo della Tessitura di Sambiase (Lamezia Terme) al  mattino di sabato 6 dicembre, a poche ore dall’inaugurazione ufficiale, si sono incontrati una dozzina di persone, fra tessitori ed appassionati per dar vita ufficialmente al Coordinamento Tessitori della Calabria.

Francesca Filippa ha lavorato per anni a questo traguardo, stimolando le tessitrici locali ad associarsi ed a partecipare alle iniziative Continua a leggere

Un’esperienza straordinaria: Lanificio Leo

Si sono fatti fotografare con il palmo della mano rivolto verso l’osservatore l’anziano Peppino (91 anni orgogliosamente dichiarati) ed il figlio Emilio, da poco quarantenne.Tradizione Innovazione Lanificio Leo

Delle due parole-slogan Innovazione / Tradizione  la prima è tracciata sulla mano dell’anziano, la seconda su quella del visionario figlio: si sono scambiati i ruoli, penso.

Li incontro in un pomeriggio tempestoso di inizio dicembre. Occorrono almeno 40 minuti d’auto per raggiungere Continua a leggere

Inaugura il Museo della Tessitura di Lamezia Terme

Museo del Tessuto di Sambiase, Lamezia Terme
Il 6 dicembre 2014 alle ore 18.00 si inaugura il Museo della Tessitura presso il Museo della Memoria a  Lamezia Terme (vicino alla Chiesa Matrice – Sambiase).
Il  Museo occupa gli ambienti ristrutturati di più palazzotti settecenteschi nel quartiere storico di Sambiase.
Esso rientra in un’ottica che vede da molti anni molteplici Enti e Associazioni impegnate nella valorizzazione della tessitura: il Centro sperimentale e dimostrativo dell’ARSAC, il Coordinamento Tessitori, l’Ecomuseo luogo della Memoria.
Si tratta di realtà Continua a leggere

Assemblea dei soci ed elezione del nuovo direttivo

30 Novembre 2014 il direttivo ed i soci giunti da ogni parte d’Italia al Museo dell’Arte della Lana di Stia al tavolo di lavoro in occasione dell’assemblea annuale.

tavolo di lavoro del Coordinamento Tessitori - foto Kevo.biz

Il museo è nato per interesse dei discendenti e per non disperdere il patrimonio culturale del Lanificio di Stia, grande fabbrica che sorgeva al lato di un corso d’acqua, come era uso nel secolo XIX.
Sabato 29 novembre Angela Giordano ha insegnato l’antica tecnica della tessitura con le dita ad un gruppo di dieci allievi nell’aula didattica del Museo affidata all’Associazione “Tramandiamo”.
Coloro che sono giunti in mattinata  hanno visitato gli spazi espositivi guidati da una delle associate, un tempo impiegata come tessitrice nell’ex Lanificio.